8 comments

Il mondo in slow motion

Ricordate Matrix, la trilogia dei fratelli Wachowski? L’eroe buono, quel Neo interpretato da Keanu Reeves, era in grado di schivare le pallottole ‘rallentando’ la scena con i suoi poteri di telecinesi-o-quello-che-è, producendosi in ardite evoluzioni per la gioia dei creatori di effetti speciali e del pubblico.

Oggi un inventore ha creato un casco che simula questo tipo di percezione ‘rallentata’, pur senza necessità di fumarsi l’impossibile.

Il Decelerator Helmet, realizzato dal tedesco Lorenz Potthast, permette a chi lo indossa di sperimentare la percezione del mondo ad una velocità più bassa, che può essere perfino regolata utilizzando un piccolo telecomando. Potthast ha inserito un microcomputer ed un display nel casco, posizionandone (in via del tutto ludico-sperimentale, a quel che ho capito) un secondo all’esterno, in modo da permettere agli osservatori di far comprendere cosa stia guardando l’indossatore del casco.

Naturalmente attraversare una città trafficata con questo cocco in testa non è propriamente una bella idea, ma in una situazione controllata e assistita un dispositivo simile può fornire una speciale esperienza a chi lo indossa. Nessuna menzione da parte dell’inventore sul software alla base dei risultati, nè alcun piano di commercializzazione (almeno per ora).

Date un’occhiata: