2 comments

Volvo e hololens trasfigurano il modo di vedere l’auto

Ricordate il progetto di Microsoft Holodesk e i suoi sviluppi? Ne parlammo in un articolo tempo fa. 

Le prime applicazioni pratiche di questa tecnologia olografica stanno arrivando in tutto il mondo, e Volvo, produttore svedese di auto, non si è fatta attendere per intraprendere un percorso che porterà gli ologrammi a diventare parte integrante del processo di scelta e di acquisto di un’automobile.

hololens2

Pensiamo solo un attimo alle implicazioni immediate di Holodesk e delle sue Hololens, il visore ad esso collegato: non sarà più necessario produrre una mole di automobili “generiche” per poi personalizzarle. Non sarà più necessario portare veicoli nei punti vendita, perchè il cliente finale potrà conoscere tutto della struttura di un’automobile ancora prima di riceverla. Potrà ‘spogliarla’ della carrozzeria per guardare direttamente il telaio. Potrà studiarne il comportamento in strada e le caratteristiche in modo completamente nuovo ed interattivo, e scegliere gli optionals che desidera attraverso un’esperienza diversa da quella attuale.

In Volvo si dicono certi che questa soluzione comporterà grandi risparmi per i sistemi di produzione e la logistica, e permetterà all’azienda di concentrarsi sul perfezionamento dei veicoli fin nei minimi dettagli.

Ecco un video dimostrativo che può rendervi meglio l’idea: