add a comment

Google e il visore per la realtà virtuale

Sarà il 2016 l’anno della realtà virtuale, o realtà aumentata? Moltissimi analisti ritengono di sì. E Google non vuole perdere l’opportunità. Già a metà gennaio era stato annunciato dall’azienda l’avvio di una nuova divisione, che si concentrerà esclusivamente sullo sviluppo di progetti legati alla realtà virtuale. Non va dimenticata infatti la forte concorrenza di Facebook e della sua Oculus.

Il CEO di Google Sundar Pichai ha nominato Clay Bavor a capo della divisione, che prima seguiva Gmail e Drive. Stando a quanto si legge sul Financial Times, Google lancerà quest’anno un nuovo dispositivo per smartphone che permetta di vivere l’esperienza della realtà virtuale. Simile a Gear VR, il nuovo casco VR è nato dalla collaborazione fra Samsung e Oculus. Presto sarà in tutte le nostre case?

Google così scommette sempre più sulla realtà virtuale, settore che da quest’anno si prepara a crescere grazie anche a visori quali Oculus Rift, HTC Vive e Playstation VR. Già nel 2014 Google lanciò Cardboard, un supporto dal costo di 20 euro fatto di cartone che trasforma uno smartphone in un dispositivo per la visualizzazione di contenuti 3D. Ma ora l’investimento sembra maggiore. Le prime indiscrezioni sul nuovo visore parlano di una scocca in plastica in grado di garantire maggior resistenza e comodità, con lenti più efficaci e la presenza di sensori ancor più sofisticati per il tacking dei movimenti.

A capo della ricerca sembra però esserci sempre Microsoft, con i suoi HoloLens, definiti come “il primo dispositivo olografico libero, senza la necessità di cavi, telefoni o connessione a un PC”. Ha lenti olografiche e suono ambientale così che si possa vedere e ascoltare gli ologrammi nello spazio reale.