add a comment

Geizeer, ecco il cubo ventilatore che dura 4 ore

è l’invenzione geniale che può farci stare più freschi senza imbruttire la casa. Si tratta di un raffrescatore portatile inventato da due laureandi in architettura, Ferdinando Petrella e Damiano Iannini. “E’ un di legno di 14 cm di lato – spiega Ferdinando – diviso in due metà: sopra c’è una ventola, sotto una batteria ricaricabile con cavetto Usb, e un cono di plastica con dentro un liquido che può restare freddo molto a lungo”.

Il suo funzionamento è semplice: il cono va conservato in freezer e quando si vuole usare Geizeer lo si inserisce nel cubo. Così parte la ventola, distribuendo in un raggio di due metri aria fredda per ben quattro ore (la durata della batteria).

Ed è meglio di un , perché è anche un bell’oggetto di design che non va nascosto dopo l’estate e che, magari, può essere usato per diffondere aromi. L’idea è nata grazie al crowfunding, alla raccolta fondi dal basso: “Abbiamo presentato un video del prototipo su due siti. In due mesi sono arrivati quasi 3.500 ordini: fino a dicembre non faremo altro che montare i cubi”.