add a comment

Duoskin, il tatuaggio che porta l’elettronica sul nostro corpo

Non solo abiti touch e superconnessi: presto potremo comunicare con lo smartphone anche attraverso la nostra pelle, tramite un chiamato . Si chiama elettronica epidermica e presto potremo ritrovarcela tutti addosso: il design di ogni tatuaggio è personalizzabile, i colori sono argento e oro e l’estetica è favolosa. Il prototipo è stato realizzato da una studentessa del Mit Media Lab in collaborazione con Microsoft Research, è in foglia d’oro (il materiale conduttore), integra una componente elettronica e si trasferisce sulla pelle con un tampone ad acqua.

Il suo scopo è comunicare via wireless con un device, sul cui schermo poter vedere i comandi che il dito, sfiorando la pelle, darà. Può servire però anche per monitorare la temperatura della pelle e per immagazzinare dati sul nostro stato di salute. C’è anche un altro possibile impiego: come gioiello, ”impreziosito” da LED luminosi.

Il tatuaggio viene applicato in modo non permanente. Inoltre, includendo un tag NFC si potranno effettuare operazioni di autenticazione o di pagamento semplicemente sfiorando la pelle. Il progetto è ancora acerbo, ma si può aprire a tanti usi.