FRIDA pensionerà anche i cinesi


Ho tratto una sola conclusione logica dopo aver guardato un pò questo robot, FRIDA, e ciò di cui è capace: un giorno aggeggi come questi rimpiazzeranno i milioni di giovanotti cinesi che ogni giorno sgobbano in linea di montaggio a prezzi disumani per assemblare palloni, cappellini, lettori mp3.

FRIDA è un robot agilissimo e unico, dotato di due braccia meccaniche perfettamente adattabili agli ambienti di lavoro già predisposti per ospitare esseri umani, e può essere installato facilmente (lo si trasporta con una semplice maniglia, come una valigia).

FRIDA non ha bisogno di turni in sala relax, di ferie pagate (anche di ferie non pagate) o di permessi straordinari. A pensarci bene, non ha bisogno nemmeno di brandine messe di fianco ai macchinari, non ha bisogno di nulla. Neanche di noi? Banale. Sorrido :)

Gianluca Riccio, classe 1975, è responsabile per l'area web e nuovi media di un'agenzia pubblicitaria. Iscritto al Network dei Transumanisti Italiani e da sempre appassionato di sante opposizioni (passato/futuro , tecnologia/spirito), dal 2006 dirige Futuroprossimo.it , la risorsa italiana di Futurologia.