Nuovo braccio bionico guidato dal pensiero: reale.

braccioro

Il tempo passa, tecnologie e metodi migliorano, e le cose che poco fa sembravano impossibili sono sorprendentemente a portata di mano: è proprio il caso di dirlo, dato il nuovo incredibile braccio bionico nato dalla collaborazione tra le Università americane di Pittsburgh e John Hopkins. Si tratta di un salto in avanti notevole: il braccio robotico ha la capacità di avvertire accuratamente vibrazioni, temperature, contatto con gli oggetti e grado di pressione: in altre parole è dotato di tatto e di senso. Più di 27 gradi in libertà di movimento gli permettono inoltre di compiere gesti assolutamente straordinari: quelli quotidiani.

La caratteristica più fenomenale, naturalmente, è rappresentata dal sistema di controllo: per muovere questo concentrato di tecnologia, infatti, basta il pensiero: un gran bel regalo.

Gianluca Riccio, classe 1975, è responsabile per l'area web e nuovi media di un'agenzia pubblicitaria. Iscritto al Network dei Transumanisti Italiani e da sempre appassionato di sante opposizioni (passato/futuro , tecnologia/spirito), dal 2006 dirige Futuroprossimo.it , la risorsa italiana di Futurologia.