STELLAR, lo scooter ad energia solare ispirato ai veicoli spaziali

Gianluca Riccio

Concepts

stellar scooter 3

Questo interessante scooter elettrico presentato da un designer indonesiano offre interessanti soluzioni estetiche e un plus fotovoltaico.

Scooter e biciclette elettriche stanno rapidamente diventando un mezzo di trasporto popolare nelle grandi città grazie alla loro capacità di evitare gli ingorghi, alle loro dimensioni compatte e ai loro vantaggi ambientali. Il designer indonesiano Fajar Ismail e il suo concept di scooter elettrico “STELLAR” forniscono nuovi spunti per lo sviluppo del mercato della mobilità cittadina.

Pensato principalmente come scooter personale per le piccole e medie distanze, STELLAR include anche un piccolo pannello solare come sistema di ricarica supplementare, per prolungare la sua autonomia ed avere sempre una piccola “riserva” a disposizione. Secondo Ismail (e anche secondo me) questo assetto sarebbe ideale soprattutto per le aree tropicali, o quelle con abbastanza ore di sole al giorno. Me ne viene giusto una in mente: il sud-est asiatico, vero Ismail?

stellar scooter 2
stellar scooter – immagini per gentile concessione di Fajar Ismail

Uno scooter… stellare. O solare?

Nomen Omen, dicevano gli antichi romani. E infatti STELLAR si ispira proprio ad un veicolo spaziale. Ha una forma “a strati” e un corpo metallico leggero composto da piastre di alluminio piegate. Il design è in realtà basato sul telaio del Quest Atom Alpha EV, una piattaforma che esplora proprio le potenzialità di vari fattori di forma in relazione agli scooter elettrici.

Consideratela una personale reinterpretazione del tema.

stellar scooter 4
Con la sua struttura “a strati” e il suo aspetto esteriore, lo scooter elettrico STELLAR basato sul telaio Quest Atom Alpha EV strizza l’occhio ai veicoli spaziali.
scooter stellar 5
Il pannellino solare aggiuntivo dello scooter STELLAR fornisce la “riserva” al veicolo.
scooter stellar 7
Tra le possibili varianti, ovviamente anche quella per consegne e food delivery.

Il designer industriale indonesiano ha infatti aggiunto diverse nuove funzionalità per migliorare sia il comfort di guida che l’efficienza del veicolo. Tra le specifiche aggiuntive si vedono una forcella a doppia molla, una copertura paraschizzi dei fari (che danno allo scooter un non-so-che di Numero 5, il robot di “Corto Circuito”), un sedile a molla e altri ammenicoli. 

Ecco una panoramica visiva dei dettagli:

Che ne dite? Vi piace STELLAR? Ci trovate qualche spunto interessante per gli scooter elettrici del prossimo futuro? Fateci sapere tutto sui canali social (abbiamo conversazioni attive su Telegram, Facebook, Mastodon e… qua e là).