Ring Always Home Cam, Amazon ti mette il drone guardiano in casa

Gianluca Riccio

Tecnologia

Amazon Ring Always Home Cam

Amazon Ring Always Home Cam. L'azienda di Jeff Bezos domina la sicurezza di casa aggiungendo anche un drone "guardiano". Ecco di cosa si tratta.

Amazon Ring ha annunciato una nuova telecamera di sicurezza domestica che può farti camminare virtualmente per casa quando non sei presente. Ring Always Home Cam è montata su una sorta di drone che può volare su un percorso preimpostato per verificare la presenza di intrusi, finestre aperte o forni lasciati accesi. Ne vale la pena o potrebbe essere un problema?

Amazon Ring: alcuni anni fa era partito come un semplice campanello con video, è diventato un vero e proprio impero della sicurezza domestica. Negli USA ci sono telecamere Ring per interni ed esterni, spioncini , sistemi di allarme , persino pulsanti antipanico. Ma non importa quante telecamere hai a guardare la tua casa e il tuo cortile, ti perderai sempre un punto.Per colmare questa lacuna, Ring ha ora svelato la Always Home Cam. 

amazon ring always home cam
Amazon Ring Always Home Cam chiuso (a sinistra) e con il drone in volo (a destra)

Un nome stupido per un’idea intelligente

In sostanza Ring Always Home Cam è una telecamera montata su un piccolo drone, che può ronzare nella tua casa per verificare la presenza di intrusi o cose più banali come finestre lasciate aperte o luci lasciate accese. Lo scorso gennaio vi ho parlato di un prodotto simile in arrivo per gli esterni, Bee. Amazon ha fatto prima e meglio, a mio avviso. Gli utenti possono guardare tramite l’app Ring ovunque si trovino. Il drone può essere poi accoppiato con il sistema Ring Alarm in modo che possa indagare quando qualcosa fa scattare l’allarme.

Ovviamente, questa idea solleva alcune sopracciglia (una delle mie due, perchè io sono così: un po’ e un po’). Ring, ovviamente, garantisce a tutti che non sta per capitare una catastrofe per la privacy. Anzitutto, gli utenti devono impostare i percorsi di volo in anticipo e Ring Always Home Cam non può essere controllato manualmente, limitando la visualizzazione che qualsiasi potenziale hacker ottiene. Ho visto troppi film io, o non è affatto detto che un hacker non riesca a dirottare dove vuole questo aggeggio?

Quando il drone è nel suo alloggiamento, la fotocamera è fisicamente bloccata. Niente paura, dunque: quel piccolo occhio senza palpebre non sbircia. Forse. Per gli amanti di Hitchcock: no, non è un incrocio tra “Uccelli” e “Psycho”, non vi sorprenderà sotto la doccia. O comunque lo sentirete arrivare, perchè in volo è piuttosto rumoroso.

Ring Always Home Cam, il drone guardiano di casa

La funzione più importante alla fine è quella che avete sotto gli occhi: è un drone progettato per volare in un ambiente chiuso. Mica cose da poco. Le eliche sono coperte, non teme urti ed ha una tecnologia integrata che gli fa evitare gli ostacoli. Anche quando sono persone.

Anche il possibile problema maggiore è sotto i nostri occhi. Pensateci un secondo: di recente Ring ha siglato delle partnership con le forze di polizia in alcune città USA. In presenza di alcune circostanze l’azenda può dare accesso ai flussi video e audio privati ​​delle persone registrati dai loro dispositivi Ring. Certo la società insiste sul fatto che gli utenti dovranno sempre dare il permesso prima che i loro dati vengano condivisi, ma questo “occhio volante” che osserva in casa fa un po’ Grande Fratello. E un po’ anche Brunga, per chi ricorda il cartone giapponese Chobin (boing boing boing).

Amazon Ring deve ancora annunciare i prezzi o la disponibilità per Ring Always Home Cam. Siete pronti al drone guardiano di casa?