Swapery, batteria auto-sostituibile per smartphone carichi in 7 secondi

Gianluca Riccio

Energia, Tecnologia

Swapery introduce un sistema di batteria per smartphone auto-sostituibile in 7 secondi, promettendo un'intera giornata di autonomia.

La corsa per la presa più vicina potrebbe diventare un ricordo del passato con l’introduzione di Swapery. Cos’è? È il primo sistema di batteria per smartphone completamente auto-sostituibile, che promette di mantenere i dispositivi sempre carichi con un semplice gesto.

Il mondo è sempre più dinamico. Gli stimoli sono sempre più serrati. L’abitudine a stare sempre sui social (anche troppo) si scontra con la durata limitata delle batterie dei nostri dispositivi. In questo quadro, trasferire il concetto di “swap battery” da auto e moto agli smartphone potrebbe cambiare decisamente il nostro approccio all’energia per i nostri dispositivi mobili.

Batteria auto-sostituibile

Energia in movimento

Il sistema di batteria auto-sostituibile di Swapery appena presentato al CES2024 è progettato per essere non solo efficiente ma anche incredibilmente veloce, con uno smartphone che può “ricaricarsi” in appena 7 secondi.

Il battery pack, molto leggero, rende facile portarlo sempre con sé, e la capacità di fornire da 8 a 10 ore di energia supplementare incide decisamente. Per dire: che si tratti di un lungo viaggio di lavoro o di una giornata intensa di appuntamenti, il supporto di un dispositivo diventa costante e senza problemi.

Batteria auto-sostituibile: addio cavi e attese

Swapery non solo elimina la dipendenza da cavi, adattatori o punti di ricarica, ma semplifica il processo di ricarica in un unico passaggio. La facilità di utilizzo si coniuga con una tecnologia avanzata che rende il processo di auto-sostituzione completamente automatizzato e indipendente dall’intervento umano.

L’azienda punta ad essere disponibile per la vendita al dettaglio nel secondo trimestre del 2024 e aspira a essere compatibile con la maggior parte dei modelli di smartphone in circolazione. Un obiettivo (ambiziosetto, per me) che non solo allargherebbe il potenziale di mercato di questa soluzione, ma la renderebbe accessibile a milioni di utenti di smartphone.

In sintesi

La promessa di Swapery è quella di offrire una soluzione energetica che punta ad autonomia personale e libertà dal vincolo delle batterie che si esauriscono rapidamente.

Con un occhio al presente e uno al futuro, la batteria auto-sostituibile potrebbe diventare un piccolo catalizzatore di cambiamento nel settore della tecnologia mobile, magari rallentando il già lento declino di questo strumento, che sembra aver raggiunto il suo plateau.