Dai “vortici magnetici” della ruggine può nascere la nuova super AI

Gianluca Riccio

Tecnologia

I vortici magnetici potrebbero essere utilizzati per costruire processori di nuova generazione ad altissima velocità e basso consumo.

Condividi