add a comment

Amazon ci farà viaggiare nello spazio nel 2018

Amazon ha intenzione di cambiare la nostra vita, e non solo per quanto riguarda l’acquisto di prodotti online. No, Jeff Bezos vuole proprio portarci nello spazio, da turisti, e promette di farlo entro due anni soltanto. Fantascienza o realtà molto vicina?

Pare infatti che Bezos inizierà a testare voli nello spazio con persone a bordo dall’anno prossimo e, se tutto andrà bene, i turisti a gruppi di sei potranno sperimentare un breve volo spaziale già nel 2018. Lo ha detto Bezos stesso, aprendo ai giornalisti le porte del quartier generale della sua azienda spaziale Blue Origin nei dintorni di Seattle.

Blue Origin non è l’unica azienda del genere negli USA: ci sono anche SpaceX di Elon Musk e Virgin Galactic di Richard Branson. Bezos vuole essere il primo ad offrire viaggi spaziali turistici ai comuni cittadini, fino a 100 voli suborbitali all’anno. Ovviamente, al primo posto sarà messa la sicurezza dei passeggeri.

Il razzo spaziale riutilizzabile New Shepard di Amazon, con la capsula che ospita l’equipaggio, porta sei passeggeri, in assenza di gravità per una decina di minuti prima di dover rientrare a Terra. Sarebbero tantissime le persone interessate ad un’esperienza di questo tipo, ovviamente a costi abbastanza elevati. Finora Blue Origin, fondata nel 2000, ha effettuato due lanci, andati a buon fine. Riusciremo davvero a vedere la Terra da lontano?