add a comment

Apple blocca le fotocamere ai concerti

Apple ha deciso di bloccare tutte le fotocamere degli iPhone ai concerti. Come mai questa decisione? Per motivi di copyright, sicuramente, ma possiamo anche andare oltre e dire che Apple vuole che “ci godiamo il momento”? Ormai sempre più spesso ad eventi, concerti, e chi più ne ha più ne metta, tutti siamo solo intenti a registrare, fotografare, condividere, senza mai vivere davvero il momento che stiamo vivendo.

La stessa cantante Adele ha rimproverato di recente i suoi fan che, presenti a un concerto, erano tutti intenti a filmare piuttosto che a guardare dal vivo la loro cantante preferita. «Sono qui nella vita reale – le ha detto dal palco – si può godere tutto dal vivo piuttosto che attraverso la videocamera».

E Prince chiedeva a YouTube la cancellazione dei video dei fan. Anche Gianna Nannini ha provato a dire no ai telefonini ai concerti, e ha chiesto ai fan di spegnerli, perché chi passa il tempo a fare foto o video col telefonino «non si gode lo show e spesso disturba gli altri». Gli schermi distraggono chi riprende e anche quelli delle file dietro.

In effetti, gli artisti non hanno tutti i torti. Ma che dire se le fotocamere dei telefonini si bloccassero automaticamente quando ci si trova in luoghi «sensibili» come cinema o sale da concerto, ma anche stazioni o aeroporti?

Apple ha infatti ottenuto l’approvazione per un brevetto: si tratta di una speciale tecnologia applicabile alle fotocamere digitali e basata sui raggi infrarossi, che potrebbe impedire di scattare foto o effettuare riprese in determinati luoghi.

Nessun commento ufficiale da Apple, per ora. Come la prenderanno i fan incalliti?