CES2024, una valanga di pet-tech per i nostri animali domestici

Gianluca Riccio

Gadgets, Tecnologia

Al CES2024 è tempo di pet tech: ecco i dispositivi per tracciare attività e salute di cani, gatti e altri animali dispositivi

Il Consumer Electronics Show (CES) a Las Vegas entra nel vivo e abbraccia un nuovo dominio: quello degli animali domestici. Le ultime novità presentate non sono semplici gadget, ma veri e propri strumenti innovativi pensati per migliorare la vita dei nostri amici a quattro zampe e, di conseguenza, la nostra.

In un mondo sempre più connesso, anche i nostri animali domestici entrano a far parte dell’universo digitale, grazie a dispositivi che spaziano da collari intelligenti a lettiere autonome. Diamo un’occhiata.

La tecnologia indossa il collare: collari smart al CES

Il CES di quest’anno ha messo in mostra una varietà di collari intelligenti, progettati per tenere traccia di ogni aspetto della vita dei nostri animali domestici. Uno dei protagonisti è lo smart collar di Invoxia, un colosso francese del GPS. Non solo permette di localizzare in tempo reale il proprio animale, ma monitora anche attività vitali come il ritmo cardiaco e i latrati. L’ultimo aggeggio presentato, Minitailz, è abbastanza piccolo da essere adatto anche ai gatti, e capace di rilevare anche problemi come la fibrillazione atriale.

Animali domestici
Il collare intelligente di Minitailz

Ma le sorprese non finiscono qui: la startup australiana Ilume introduce Tracker, un “ecosistema” tecnologico con ciotola intelligente e collare che conta i passi del cane. I device, in sostanza, comunicano con lo smartphone del proprietario fornendo informazioni dettagliate sulle attività quotidiane dell’animale. La Smart Bowl, poi, calcola le porzioni ideali di cibo in base a età, peso e attività.

Tecnologia per animali domestici

Lettiere intelligenti: l’innovazione al servizio dei gatti

Il CES2024 è anche il palcoscenico per innovazioni dedicate ai gatti, come la Whiskers litter box, una lettiera che separa automaticamente i rifiuti in un cassetto, avvisando i proprietari tramite app quando è il momento di svuotarlo. L’ingegnere cinese Allen Wu ha creato la startup Pawbby dopo aver scoperto che una diagnosi precoce della malattia del suo gatto sarebbe stata possibile monitorando le sue abitudini igieniche. Per questo ha creato un gadget che monitora la frequenza con cui il gatto usa la lettiera e traccia anche il suo peso, aiutando così i proprietari a rimanere sempre aggiornati sulla salute del loro felino.

Animali domestici
È una lavatrice? No. Una vecchia radio? Neanche. Ficcateci dentro il gatto,e diamo il via al Truman Show.

Innovazioni come queste diventeranno strumenti preziosi per la prevenzione e il monitoraggio della salute degli animali domestici.

Non solo un capriccio: la tecnologia per animali domestici è un investimento in salute

Oltre a fornire comfort e sicurezza agli animali domestici, queste tecnologie offrono anche benefici tangibili ai loro proprietari. Studi scientifici hanno dimostrato che i nostri “amici pelosi” giocano un ruolo cruciale nel migliorare la salute fisica e mentale dei loro umani, riducendo perfino il rischio di malattie cardiovascolari.

La tecnologia pet-friendly si inserisce in questo contesto come un ulteriore strumento per rafforzare questo legame benefico, facilitando la gestione quotidiana e la cura degli animali. Il mercato dei prodotti per animali in forte crescita. In un’epoca in cui la tecnologia permea ogni aspetto della nostra vita, non sorprende che anche il mondo degli animali domestici ne venga coinvolto.

In conclusione, il CES di quest’anno ha evidenziato una tendenza chiara: la tecnologia non è più solo un affare umano.